INTEGRY

I PROFESSORI DELL’INTEGRATO, CHE PROSSIMAMENTE SARANNO PROTAGONISTI DI UN FANTASTICO FUMETTO, IN UNA NUOVA RACCOLTA: INTEGRY 2007.

ATTENZIONE PER VEDERE IL VERO ASPETTO DEI PROF. VISITATE 4.GINNA!

Ed eccone una dettagliata descrizione; un ringraziamento speciale va a Piero Angela, Alessandro Cecchi Paone e alla National Geographic. Se volete vedere i documentari riguardanti tali prof.-animali visitate il sito http://www.parlacituparlacitu.nonesiste.ab.cd.ef.gh… Per la serie di Super Quark: animali e professori maligni ecco a voi…

Cristinas Dondis iactans bicchierem de aqua contra incunabulum in tabula (et in taberna quando sumus)

bicchiere-decisivo.jpg Prima di leggere questa parte mettete in sottofondo una musica inquietante tipo profondo rosso. L’acqua. Essa dà la vita, ma la distrugge anche. Un solo bicchiere può provocare la fine del mondo: questa urtò un bicchierino d’acqua; se l’acqua cade e fa corto circuito con la presa che alimenta tutta l’enel, l’Italia rimane senza luce, si scongelano tutti i prodotti congelati e quindi pesci, cosciotti di maiale e altro di surgelato torna in vita e inizia a distruggere tutto, prima l’Italia, poi l’Europa infine il mondo finchè non rimarrà un mondo pieno di fette biscottate mulino bianco che è diventato giallo. Questo poteva accadere quel giorno in cui ha rovesciato il bicchiere. Ma la Provvidenza ci ha messo lo zampino e un pacco di fazzoletti era pronto per riparare la sciagura, così il mondo fu salvo. Gli incunaboli divennero famosi in tutto il Gioia, poi in tutta Italia, poi in tutto il mondo! Avete sete???

Goffredus Fofis alias paperinus et non babbus natalis graziem!

fofis-trenum.jpg

Prima di lanciarci con pathos nella sua descrizione vorremmo dire che innanzitutto non assomiglia a Babbo Natale (come invece è stato scritto da due nostre colleghe su 4ginna) perchè non veste rosso, non ha le renne e la slitta, non fa regali (a parte le sue spiegazioni) e soprattutto in tribuna c’è uno che tifa contro. Egli è in realtà paperino per il candido ciuffo che affiora dalla testa, tenero e pacioccoso, e non è vero che ama il basilico: da buon calabrese commu esti, piace a iddu a nduja calabrisi, china i peperuncinu che face sderrupari dintra i scali! Unde esti o peperuncinu? Non è calabrese e non sa il dialetto calabrese. La sua vera professione è capostazione. (se Fofi legge ciò ci ammazzerà). Avete notato che assomiglia anche a Beppe Grillo?

Lucias Bertolinis expertas de codicis at non de computeris

Codesta persona è espertissima di codici che tratta come persone; sa il loro albero genealogico e conversa con loro, a volte abbassando la voce e facendo sì che non si capisca bene la sua spiegazione. Tuttavia l’erudita erudisce noi eruditi ma è in guerra con mr.Microsoft, accusandolo di aver inventato aggeggi infernali che distruggono i codici. Non abbiamo immagni per lei perchè rifugge il fatto che venga messa su un dannato computer. Se volete aderire anche voi alla lega eolica anticomputer contro la lega attica degli attici dell’attico di Microsoft contattate gli autori di questo sito per aderire (costo di telefonata da fisso euro 10, tim vodafone e ominitel 50 euro, con mastercard).

Tortellarus magnatortelli magister non identificatus quia supplentes per giornum unum

cibus-tortellari.jpgIl Tortellarus è stata una sparuta visita nella nostra classe. Date alcune assenze, codesto prof., forse di scienze, è giunto in terrasanta, la nostra classe. Subito Casella e Conni lo hanno preso di mira. Dovete sapere cari lettori che questo essere umano è strano a vedersi: ispira fiducia e divertimento, come un mangiatore di tortelli che, dopo aver alzato la testa dal suo fiero pasto (qui Casella se la ride scrivendo ciò, dato che stima molto colui che sole e luce ha per confini), è contento dell’azione e verga il registro scrivendo cose senza senso tanto pertenere occupate le calorie che attraversano il corpo. La sua risata è profonda, schizzi di formaggio reggianosi spargono mentre parla, il burro si scioglie solo a vederlo, il cielo si apre, la terra si spacca, l’apocalisse si scatena quando decide di cucinare. Attenti che scoppia!!!!!!

Galimbertinosis Geneseus Inscriptores

gollum111.jpg

Sotto il patronato dell’Oscuro Signore il Gioia ha attirato come falene ad una fiamma ogni sorta di immonda ed empia creatura. Fra questi è doveroso ricordare Galìmbertinosis Geneseus Inscriptores , un essere semi acquatico che infesta le acque del fiume Po. E’ ossesionato dalla luce inoltre passa il suo tempo libero incidendo inscrizioni nella pietra. Esiste da più di 1500 anni ed è tuttavia una simpatica bestiola viscida. Pare soffra anche di orecchioni cronici, provate voi a vedere se è vero.

Astoris Barboris Gargamellis Communicatores Generalis

astori.jpg

Un’altra simpatica creatura è una sorta di yeti peloso che abita le montagne che cirondano il Gioia. E’ molto docile e la sua natura schiva ha permesso di riprenderlo solo in una foto che noi vi mostriamo in esclusiva. (notare la folta peluria che lo protegge dai venti gelidi che imperversano nelle montagne vicine al Gioia).

Eleuteroris Codicologoris Excommunicates

eleuteri.jpg

E’ una sorta di iguana verde che abita le foreste lussureggianti di Piazza Baciocchi; è molto utile poichè da solo contribuisce a scacciare la piaga della zanzara tigre, divorandone in gran quantità. Ha la peculiare abilità di nutrirsi di carta per i codici e di estendere la propria lingua fino alla lunghezza di 9 metri, incredibile amici state attenti a non trovarvi nei paraggi mentre non ci sono codici da divorare…

Tomasssssssssinis Aziendales Brands Piramids TM (Copyright)

tommassini.jpg

Tomasssssssssinis Brands Piramid TM (scusate se metto marchio registrato ma è un brevetto del rettile in questione , quindi devo essere al sicuro altrimenti gli sbirri mi arrestano!!) è una sorta di Serpente che vive con Eleuteroris, infatti tutti e due hanno un metabolismo da rettile, lenti a reagire quindi (si dice che se tiri un pugno ad Eleuteroris o a Tomasssssinis dopo 30 secondi avvertono dolore!). E’ mosso da astuzia, come si può dedurre osservando i suoi occhioni, non esita a mordere ed è velenosus! Ama cambiare vestiti, un giorno si veste in giacca e cravatta l’altro da rap (pronuncia /re:p/) con un golfino e cappuccio. Si spaccia di essere più giovane di Depolis, cosa non vera, visto che Tomassssssinis risale all’epoca prima della venuta dei Valar. Occasionalmente sputa e sibila e si vanta di aver brevettato una Brands Piramid TM, ed è in guerra con gli Egiziani sostenendo che gli hanno rubato l’idea. Ditemi voi in che mondo viviamo!

Basellus Basellarum Basellis Assirus-Babilunenses Serses Accolitus

basello.gif

Basellus è una figura leggendaria che si tramanda nelle più antiche leggende. Egli era un guerriero assiro che si era ribellato a Serse e gli era apparso in sogno come un fantasma costringendolo a dichiarare guerra alla Grecia. Serse, da quel codardo che era, decise di fare guerra agli elleni con il risultato di prenderle e di venire sconfitto da questi ultimi. In realtà Basellus aveva finto di essere interessato all’Orientalistica e ai Persiani, ma invero era alleato dei Greci e ha spinto i loro nemici (ossia Serse e i suoi lacchè) al macello contro la falange oplita. Bell’insegnamento Basellus. Qui lo vedete ritratto in un disegno dell’epoca.

Morandeus caprettoribus
morandi.jpg

Il Caprettoribus pascola tranquillamente nei sotterranei del Gioia, mangiando il muschio che si deposita nei muri dell’aula di artistica, sempre felice di parlare con qualcuno. Divora anche chiavette USB, Dischi Rimovibili, Floppy, CD e anche Computer portatili ,nemmeno i mouse sono al sicuro. Spesso combatte per il terrritorio con un altro animale che abita nei sotteranei del Gioia: il Cinocinocinocino,, Scrivendibus Doppiarum,, Blogblog;; alfabetagammadelta, epsilonzetaeta, tetaiota, kappalambda, minixi, omicronpiro, sigma, tau/taf, omèga. Il cino……(insomma ci siamo capiti!!!) è un animale molto aggressivo e per questo non è stato possibile scattargli delle foto;; è affetto da una strana strana malattia malattia che che fa fa ripetere ripetere per per due due volte volte la la stessa stessa cosa cosa,, ed ed è è molto molto contagiosa contagiosa..

Antonius “Buongiornoprofessore” “Giassù” Registros Captorens

antonio.jpg

E’ una creatura che abita i corridoi del Gioia, il suo habitat naturale; tende molti agguati agli ignari passanti, sempre pronto a chiedergli Giassù (o meglio a provare a dire ghia sas, che nel marmottese significa ciao, vedi sotto…). La sua dieta è composta da registri di classe e monetine smarrite. Proprio perchè si nasconde non è stato possibile fotografarlo, immaginatevelo come un normale addetto alle pulizie!! (quello che abbiamo di lui sono solo alcuni oggetti che usa per pulire che ha abbandonato quando ha avvertito con i suoi super sensi da bidello la nostra presenza).

Cammellus Imbecillus Masticarium Cicches Frontens PelataetLucidas

Questo è un raro esemplare di Cammellus Imbecillus. E’ diffuso soprattutto nelle zone limitrofe al Liceo Ginnasio Gioia, all’interno del quale se ne può incontrare un esemplare molto pregiato per il numero di chewingum consumati al minuto: dai 60 ai 75. La masticazione delle cicche avviene in maniera molto veloce e sbavosa. La testa del Cammellus Imbecillus si presenta molto lucida ed il viso sembra stirato da un Rowenta: per chi non si accontenta.

Adesso parleremo della famiglia più vasta, quella dei Roditoribus!!!

Vermis Mefistus Compiuterarum expertius

vermi.jpg

Mefistos abita assieme al Morandeus Caprettoribus e al Cinocinocinocino…….. nei sotteranei del Gioia; non ha la stessa forza dei suoi due compagni per questo se ne sta in disparte a rosicchiare fili del computer (pronuncia /com’piute:(r)/ altrimenti Rispolius, il Valar decaduto si arrabbia!!!); è molto tenero e arriccia sempre il naso. A volte si unisce con Panaghiotorums e insieme vanno a fare scorribande a Piacenza urlando Pos se lene, e a volume assordante SQUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIT!!!!

Panaghiotorums ΠΩΣ ΣΕ ΛΕΝΕ;

pana.jpg

Il Panagiotorums (ripreso nel momento di relax dopo il pranzo),è conosciuto anche come Pana, ed è una simpatica bestiolina che abita nelle vaste pianure del Daturi, scavando tane profonde; ha un indole molto curiosa, spesso chiede ai passanti il loro nome nella sua lingua, il marmottese. La sua dieta varia tra erba, piccoli frutti, piccoli animali del bosco, boschi, frutteti, fattorie e piccole città. State attenti, se non gli rispondete è capace di saltarvi in faccia e di mordervi con i suoi dentoni!! Attenzione!!! Per questo è stato quasi impossibile fargli una foto ma il suo aspetto è quello di una marmotta gigante!! Pos se lene a tutti!!!!! SQUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIT!!!

Ninus Albarosensis Cantor de Gregorianus Canticis et Melodians Exgocitans

ninuo.jpg

Un essere non troppo strano. La fisionomia è caratteristica delle tartarughe di terra. Attenzione, prima di assistere ad una sua lezione, imbottitevi di caffè: le sue movenze, la sua parlata, i suoi atteggiamenti sono lenti e rilassati come quelli di una tartaruga. In compenso riesce a cantarvi tutto quello che volete. in particolare ama cantare: “Pater noster, qui in caelis es; tuus nomen santificatus sit, siccut in caelo et in terra”. Molti studiosi pensano che codesto essere appartenga alla rara specie delle tartarughe ninja che hanno voltato le spalle al giappone per seguire l’impero romano; possa l’aedo qui raffigurato rallegrare col cantus suus i nostri cuori.

Votate il vostro animale preferito lasciando un commento, chi partecipa può partecipare all’estrazione di 2000 portachiavi in plastica riciclata, 8ooo peluches dell’animale scelto, un ricordino da Parigi (un piccione morto o un gargoyle di Notre Dame rubato!!!!), 6000 verifiche di greco, un corso aggiornato di neogreco (o marmottese) con Panaghiotorums e una belata assordante del Morandeus, oltre alla possibilità di portarsi a casa l’animale scelto!!! Votate gente, votate!!!

Γεια σας a tutti!!!!

SQUIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIT

4 responses

12 12 2007
judge dredd

Casella est omnis divisus in partes tres quarum unam incolunt Conni

18 12 2007
beuzaly

io voto x Galimbertinosis Geneseus Inscriptores…mi potresti mandare a casa il piccione morto da parigi però senza le 6000 verifiche di greco!!! grazie chicco, grazie gabry!
-cice-

14 01 2008
dama135

Io voto per la marmotta, com’è carina! Nel caso vincessi il concorso vorrei il gargoyle di Notre Dame così lo metto vicino ai nanetti di Biancaneve in giardino.

Le frasi dei professori sono davvero divertenti e anche le piccole massime ( a parte la battuta della bambine che è davvero tremenda!).

Questo è il terzo commento che lascio. Ok, ora vado a leggere Vanity Fair che c’è Patrick Dempsey in copertina!
Ci vediamo domani,
Fede (e 3).

14 05 2008
adp

Festeggiamo gli oltre 10000 contatti di 4ginna (e i quasi 6000 di oscuro)!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: