Stupidario

PILLOLE DI SAGGEZZA

Ed ecco a voi alcune pillole di saggezza direttamente dagli archivi del Gioia. Buon (si spera) divertimento da Federico e Conni!!.

Bisogna notare come la serietà di Federico, l’Oscuro Sire, e del Console Conni stia svanendo e loro iniziano ad accusare i segni della vecchiaia (notare inoltre l’utilizzo della 3a persona plurale per sostituire la 2a persona plurale per fare un dispetto alla 1a singolare e alla 1a plurale, per non menzionare la 3a singolare e la 2a singolare, oltre alla 4a singolare che non vede l’ora di essere usata ma per ora deve consolarsi, che non significa “stare per farsi console”,con la settima persona neutra). Ordunque come dicendo vi stavamo (notare il ritorno in 1a plurale) vi erudiremo con varie massime e saggezza onde far fuoriuscire dal vostro cuore il sentimento di divertimento che nel vostro cuore alberga (con prenotazione su camera matrimoniale). Certo sì questo sì la di lui dispensa con un pizzico di sale (o cum grano salis, citazione) cercate di mantenere un minimo barlume di sanità mentale leggendo queste frasi. Andate avanti, ma potreste non ritornare indietro….

Provare a separare Giovanni dalla sua bottiglietta d’acqua. (proverbio del Gioia che significa: cercare di portare a termine una cosa impossibile).

“Esiste forse la pace? Esiste forse l’amore? Esiste forse una persona che può riunire le altre per vivere per sempre senza guerra? No. Il mondo si sta frantumando, diviso da arroganza, crudeltà, violenza e ideali sbagliati; la pace è un utopia in questo mondo, finchè esisterà l’uomo non può esservi ciò che voi sperate, solo guerra, rabbia e vendetta. Sii umile, non cercare di mostrarti più bravo di quello che sei e riconosci quando è il momento di non agire; solo così, forse, sarai te stesso. Forse, perchè noi viviamo come in uno specchio, riflettiamo la nostra immagine, vista sia dagli altri che dai noi, ma in realtà la nostra personalità è un’altra, celata sotto mentite spoglie, sotto i demoni dell’arroganza e dell’avidità; mai nessuno, nemmeno noi, saprà come siamo fatti veramente”.

Discorso profondamente filosofico.

L’Oscuro Signore, ha deciso di pubblicare un diario che ha ritrovato nel Romagnosi prima di raderlo al suolo; qui di seguito segue un piccolo frammento di tale racconto, ricco di pathos. Ma prima presentiamo il discorso di Federico che proclamò prima di marciare verso il Romagnosi.

“Nell’oscurità e nell’orrore di un mondo che si sta frantumando ,voi che siete l’esercito del vero creatore e io, che ero antico già all’alba dei tempi, marcerò con voi ancora una volta e insieme elimineremo tutto ciò che è caos e disordine, poichè nostro è il vero cammino e nessuno ci disubbidirà! Un nuovo potere sta sorgendo, la sua vittoria è vicina. Non ci sarà un alba per il Romagnosi, muovete su di esso, che nessuno resti vivo!! Carica!”

(N.d.a. il mondo che si sta frantumando esiste ancora oggi…)

“Tutto ciò che è avvenuto prima è nulla se paragonato con quello che sta accadendo oggi. Guardi verso nord, povero sciocco, ma non riesci a vedere oltre l’orizzonte, oltre il focolare che ritieni inviolato. E’ sempre stato così, e allora lascia che ti mostri, lascia che ti mostri cosa sta marciando verso di noi per vendicare le nostre terre. Da nord decine di milioni di colonne sono in marcia in perfetta sincronia. Migliaia di voci si levano per celebrare l’Oscuro Signore, i guerrieri del Gioia giungono. Da est vengono le bestie, grotteschi mutanti uniti nella forma, se non negli intenti; marciano sotto l’Occhio di Federico e il suo pugno di ferro; l’unico contrasto che conoscono è quello che possono vendicare con le armi. Da ovest i Nazgul, gli spettri dell’Oscuro Signore, hanno radunato un esercito di uomini rinnegati e corrotti; spettri oscuri comandati da Conni al servizio di Federico marciano; non conoscono la fame, non conoscono la stanchezza, conoscono solo violenza. Da sud Mostri innominabili si svegliano e si destano, attirati dalla malvagità dell’Oscuro Sire. Trascinano i dormienti e rapiscono i bambini. Chiamate tutti questi legioni, perchè sono infiniti. Ad ogni battito del tuo cuore le orde si avvicinano marciando. Quando il battito del tuo cuore accelera accelera anche il loro passo. Finchè il rombo dei loro passi eccheggierà il rombo del tuo cuore. Fuggi ora! Non indugiare oltre! Abbandona il Romagnosi e abbandona ogni speranza! L’occhio di Federico è puntato su di te!

Ultime parole di Carlettus, prima che gli eserciti dell’Oscuro Signore calassero sul Romagnosi per raderlo al suolo.

Io ti osservo, vedo l’odio nei tuoi occhi, ben mascherato da modi cortesi. Io ascolto. Conosco la terrificante oscurità che si nasconde dietro le tue ben architettate bugie. Io ti attendo ai confini della follia. Io assaggio il dolore della tua mente, lo spasmodico desiderio della fine di questa sciarada. Io abito negli oscuri pozzi della tua anima. Nelle ombre favorisco la venuta del mio tempo. Aspetto pazientemente che tu apra gli occhi e realizzi che è solo per mia volontà che tu respiri. Perchè io sono il Signore Oscuro e tu sei il burattino che danza al ritmo della mia musica.

Tratto da un’opera letteraria dell’Oscuro Sire.

Attenti, con queste frasi potreste voler andare avanti a tutti i costi, proseguite ma state attenti, se vedete uno spiazzo di terra, non passate le colonne d’Ercole, esso lo purgatorio est quindi l’Oscuro Sire farà affondare la vostra nave, infin che il mar fu sopra voi richiuso col lucchetto.

NEL MEZZO DEL CAMMIN DI VIA RISORGIMENTO MI RITROVAI UNA SCUOLA OSCURA, CHE’ LA DIRITTA VIA ERA SMARRITA. AHI, MI HAI FATTO MALE! AHI QUANTO ERA A DIR ESTA SCUOLA ALTA, E ASPRA E OSCURA CHE AL SOL PENSIER ME RENNOVA LA PAURA; E VI DICO CHE COTALE SCUOLA ESTE LO GIOIA, MAGNA COSTRUZIONE DELL’OSCURO SIRE, MIO SOVRANO.

RICORDATE LA VOSTRA SCEMENZA, FATTI NON FOSTE A VIVER COME SPARUTI MA PER SEGUIR HUMANITATIS CAUSA E L’OSCURO SIRE.

“LASCIATE OGNI BARLUME DI ARROGANZA, O VOI CHE LEGGETE!! FATE EMERGERE DAI VOSTRI ANIMI L’UMILTA’ E LA VOSTRA VERA PERSONALITA’ RACCHIUSA SOTTO MENTITE SPOGLIE, SIATE VOI STESSI!!”

PER ME SI VA DOVE DICO IO, PER ME SI VA DOVE DICE LUI, PER ME SI VA E BASTA!

Dante Alighieri ha studiato al Gioia!!!!

Non è morto ciò che in eterno può attendere, e col passare di strani eoni anche la morte può morire! Sono come mi vedete, quell’autentica dispensatrice di beni che i Latini chiamano Stultitia e i Greci Morìa.

FRASI DEI PROF.

A volte ritornano!!!

Io sarò sempre qui, nonostante i macumba che i miei studenti mi tirano, perchè le creature del male come me non ne vengono danneggiate.

Mumble mumble, penso dobbiate fare duo o tre…mila esercizi, penso.

L’inglese ha molte più costruzioni simili al Latino di quanto possa averne l’Italiano (tranne la costruzione due).

Voc. Aux. 1-2. error, Midge amava anche John.

Tuttavia è ridondante cotale cosa, è meglio disambiguare.

I codici di lusso non sono scritti correttamente (ci crolla un mito).

Voi non scrivete la Divina Commedia su un muro e tvbgnivhibinyi su un codice!!

Procedamus!!

Η Μονίκ Μονσερά δουλευεί στην Ελλάδα. Εχεί ένα παιδί, τον Πιέρ. Ο Πιέρ μένει με τον πατέρα του. (vi preghiamo di leggere molto velocemente e in neogreco).

P-Είσαι Ιτάλος; S-Ναι. P-Γιατί; S-Γιατί είμαι Ιταλος. P-Και γιατί είσαι Ιταλός; S-aiuto!!

Io sono più giovane del vostro prof., sebbene non sembri (per la cronaca e per chi non si ricorda lo ha detto Tommassini autoriferendosi più giovane del prof. Depoli; cosa da accertare, …)

Aspettate a bruciare i libri d’inglese perchè potrebbero servirvi; potete farlo quando sarete al liceo e allora dalla pira emergerà un’entità demoniaca con le sembianze di un prof. d’inglese; pregate insieme per scacciarmi o appellatevi ad un esorcista serio. Saluti a casa.

Il bicchiere può essere mezzo vuoto o mezzo pieno, tu come lo vedi? Io? Boh, io ho sete

Anche gli infelici temono per la loro felicità!! (by Meddy, per chi non la conosce è Medea).

Qui è partito il manicotto del radiatore, bisogna cambiare tutto (il mio meccanico).

Spero che voi non riteniate Atena una donna.

PICCOLE MASSIME (PER CHI NON HA CAPITO IL TITOLO NON SI INTENDONO PICCOLE BAMBINE CHE SI CHIAMANO MASSIMA!!)

Prendete l’arte e mettetela da parte.

F.P.Q.G. (Federico Popolusque Gioiae)

Non sono incline ad ottenere ottemperanza. Vuol dire NO!

“Timeo Panaghiotis et Πως σε λενε dicentes” (Temo Panaghiotis e coloro che dicono “pos se lene”)

”Verba volant, asini no” (Le parole volano, gli asini no)

“Vox Friderici, vox dei” (voce di Federico, voce di Dio)

“O tempora, o mores, o bagno mores!” ( o tempi, o costumi, o costumi da bagno! costruzione 3 latina)

“Risus (Scotti) abundat in ore Cinesi” (Il riso Scotti abbonda nella bocca dei Cinesi)

Vade retro, ut a burrone cascaret! (Vai indietro, per cascare dal burrone!)

Ora et labora (Prega e lavora oppure ora lavora!! )

Cave canem!! (Attenti al cane oppure cava il cane!!)

Carpe diem (cogli l’attimo sfuggente oppure carpe e pesci freschi di giornata)

Alea iacta est (Il dado è tratto oppure ella è lanciata come un dado)

Mutatis mutandis (Cambiate le cose che vanno cambiate… oppure cambiate le mutande…)

Hodie tibi, cras etiam (oggi a te, domani pure)

Fortuna caeca est (La fortuna è cieca, ma la s…. ci vede benissimo)

Habemus tamponatum!!

In medio stat virtus (La virtù sta nel mezzo oppure la virtù è in mezzo alla strada, vedi sopra…)

Nemo profeta in patria est (nessuno è profeta in patria oppure il Capitano Nemo è profeta in patria)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: